Attualità sulla Vitamina D e sulla terapia per il Lupus Eritematoso Sistemico

  • Giorgio Carlino
  • 37/50 Studenti
  • Medicina
  • 1 Lezioni /1 Quiz

Data svolgimento: 2 dicembre 2020 – Ore 15:00

Discipline Accreditate:

Medicina Generale (Medici Di Famiglia); Medicina Interna; Reumatologia; Farmacia Ospedaliera; Farmacia Territoriale.

Descrizione Corso:
L’ ipovitaminosi D è estremamente diffusa nella popolazione italiana. In termini di spesa, la classe farmacologica della vitamina D in Italia ha rappresentato nel 2017 la prima categoria tra i farmaci utilizzati nel trattamento dell’osteoporosi ed il quarto tra i primi 30 principi attivi a maggiore spesa convenzionata. Negli ultimi anni si è assistito ad un notevole aumento del consumo di vitamina D: la spesa a carico del SSN è passata da quasi 96 milioni di euro nel 2013 a quasi 260 milioni di euro nel 2017, anno in cui il colecalciferolo da solo ha fatto registrare una spesa a carico del SSN di quasi 234 milioni euro (fonte: rapporto AIFA “Appropriatezza prescrittiva della vitamina D” – Istruttoria Marzo 2019). Nel decennio 2001-2010 le richieste di dosaggio della vitamina D sierica [25(OH)D] si sono centuplicate, costituendo una delle maggiori determinanti di spesa diagnostica di laboratorio. La produzione scientifica relativa alla vitamina D continua a crescere in maniera esponenziale negli ultimi 20 anni, ed i risultati di un’ampia metanalisi, recentemente pubblicati sulla rivista The Lancet Diabetes & Endocrinology, hanno messo in discussione gli effetti della supplementazione di vitamina D sulla salute muscoloscheletrica, fornendo lo spunto per riflettere su quanto sia importante interpretare correttamente i dati della letteratura onde evitare di considerarli come indicazioni datrasferire direttamente nella pratica clinica, diffondendo messaggi sbagliati. Recentemente l’AIFA ha pubblicato delle raccomandazioni sulla prescrizione a carico del SSN della vitamina D (nota 96). Il lupus eritematoso sistemico (LES) è una malattia sistemica proteiforme, ad eziologia sconosciuta e patogenesi autoimmune, che colpisce prevalentemente le donne in età fertile (F/M 9/1) con una prevalenza intorno a 1/2000. Virtualmente tutti gli organi e apparati possono essere coinvolti. La diagnosi si basa su criteri classificativi recentemente aggiornati dalla comunità scientifica, ma soprattutto sulla conoscenza di sintomi e segni e la precoce valutazione dello specialista reumatologo. Il decorso della malattia è molto variabile, condizionato dalle manifestazioni d’organo, dalla eventuale associazione di sindrome da anticorpi anti-fosfolipidi (potenziale causa di eventi tromboembolici e poli-abortività), dalla induzione di aterosclerosi accelerata. La prognosi è progressivamente migliorata, grazie all’utilizzo della terapia cortisonica, dei farmaci immunosoppressori, più recentemente dei biotecnologici.

Obiettivo del webinar:
L’obiettivo del corso è:

1) migliorare l’appropriatezza prescrittiva dei preparati di vitamina D – e al contempo razionalizzare la spesa del SSN – alla luce della nuova nota 96, fornendo le informazioni relative ai risultati degli studi più recenti ed alle raccomandazioni da essi derivanti sulla supplementazione di vitamina D; le indicazioni sul dosaggio della 25(OH)D al fine di eliminare una fonte importante di inappropriatezza; i criteri di normalità dei livelli sierici di 25(OH)D e le definizioni dei termini “carenza” e “insufficienza”;

2) analizzare il ruolo dello steroide e la sua corretta gestione e quello dei farmaci di fondo (DMARDs) tradizionali nella terapia del LES;

3) sottolineare il grande potenziale terapeutico dei farmaci biotecnologici e in particolare il ruolo di belimumab.

 

 


Coordinatore Scientifico Del Corso:

Dott. Giorgio Carlino
Responsabile Ambulatori di
Reumatologia Dss Casarano,
Gallipoli e Gagliano del Capo.
ASL LECCE

 

patrocini richiesti:

con il contributo educazionale incondizionato di:


Programma del corso:

RELATORE UNICO: Giorgio Carlino

15.00 Benvenuto, introduzione ed obiettivi del simposio
15.30 Vitamina D questa conosciuta
16.00 La nota 96: il razionale ed i principi di applicazione
16.30 La terapia steroidea nel LES e l’utilizzo della vitamina D
17.00 I farmaci biotecnologici:
focus su belimumab
17.30 Tavola rotonda interattiva sulla gestione del paziente con
patologie osteopenizzante
e con LES
18.00 Conclusioni


Brochure dell’evento:

Gratuito
Iscriviti
Prima di poterti iscrivere devei essere registrato al portale

Dettagli Aggiuntivi

  • 4.5 Crediti
  • 5/12/2020 23:59:59
  • 3 Ore
  • 2 Dicembre 2020 15:00
Descrizione del corso

1 Lezioni / 1 Quiz
Attualità sulla Vitamina D e sulla terapia per il Lupus Eritematoso Sistemico - 2 Dicembre 2020
Test di valutazione della qualità percepita - Attualità sulla Vitamina D e sulla terapia per il Lupus Eritematoso Sistemico
0.0
Voto medio
0%
0%
0%
0%
0%
Nessuna recensione disponibile per questo corso